SETTORI DI
RICERCA



Enti promotori







Ultimo aggiornamento
10 Settembre 2012


HOME CTS Grandori

Sergio Daolio

Direttore dello IENI-CNR, Presidente dell'Area di Ricerca del CNR di Padova

Laureato in Chimica presso l'Università degli Studi di Padova è stato nominato ricercatore e poi responsabile ed infine direttore dell'Istituto di Polarografia ed Elettrochimica Preparativa (IPELP) del CNR di Padova dal 1988 al 2001 e poi nel 2002 viene nominato direttore dell'Istituto per l'Energetica e le Interfasi (IENI) dove operano 120 unità distribuite presso le sedi di Padova, Genova, Milano, Pavia e Lecco. Ha organizzato le competenze chimiche, fisiche e ingegneristiche e le risorse strumentali dello IENI potenziandone l'interdisciplinarietà e favorendo sinergie fra le diverse sedi territoriali per un miglior coordinamento degli studi volti alla scienza e tecnologia dei materiali. È membro del Comitato Tecnico Scientifico del Consorzio Padova Ricerche e dirigente di ricerca del CNR per l'Area Disciplinare "Chimica Inorganica". È presidente dell'Area di Ricerca del CNR di Padova. È stato professore presso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Padova e componente di collegi di docenti in molti corsi specialistici e dottorati ha tenuto numerose lezioni su fondamenti ed applicazioni della spettrometria di massa. L'attività scientifica svolta è documentata da oltre 400 pubblicazioni su riviste internazionali e nazionali, comunicazioni a congressi internazionali e nazionali. Ha condotto le sue ricerche nell'ambito della spettrometria di massa, su materiali e processi per l'energetica e l'elettrochimica, su materiali inorganici e metallici, su superfici e interfasi e la diagnostica avanzata per materiali innovativi, energetica ed ambiente. Recentemente si è dedicato - studio di materiali per applicazioni spaziali elaborando disegni sperimentali in condizioni di microgravità

Si è dedicato ad una attiva promozione e diffusione della ricerca sostenute da importanti attività editoriali. È autore di numerosi brevetti realizzati nell'ambito dei suoi vasti campi di ricerca. Componente di numerose Editorial Board di prestigiose riviste è anche referee di riviste scientifiche nazionali ed internazionali. Tra i numerosissimi riconoscimenti della sua attività scientifica si segnala gli inviti avuti dal Nobel Committee for Chemistry della Royal Swedish Academy of Sciences a proporre nomi di scienziati per il "The Nobel Prize in Chemistry." indietro